Curriculum

Note Biografiche

Pierluigi Piccinetti è nato a Fano nel 1946 e risiede a Lucrezia di Cartoceto ( Pu). Diplomato all'Istituto Magistrale di Fano e al Liceo Artistico di Roma, ha seguito i corsi di Scuola Libera di Nudo all'Accademia di Belle Arti di Roma diretti dallo scultore siciliano Tommaso Bertolino, quelli internazionali di Tecnica dell'Incisione di Urbino (Litografia e Calcografia), coordinati rispettivamente dai prof. Carlo Ceci e Renato Bruscaglia, e di tecnica del mosaico diretti dal mosaicista Brando.

I suoi interessi sono molteplici ed è attratto da tutto ciò che è creativo, infatti si dedica principalmente alla pittura e al disegno, ma anche alla grafica, alla scenografia e alla scultura. E' chiamato spesso a illustrare romanzi, racconti, saggi e riviste.

Sperimenta molte tecniche e usa molti media; ama molto il disegno in tutti i suoi aspetti, da quello libero che gli permette di esternare con facilità le proprie emozioni e mostrare il suo mondo, a quello più tecnico e geometrico, tanto che si è cimentato in restituzioni e interpretazioni prospettiche di opere quattrocentesche, per esempio illustrando le tesi di Guido Ugolini espresse in un saggio del 1985 dal titolo "La Pala dei Montefeltro". Sono suoi i disegni e i modelli che illustrano l'articolo di Vico Montebelli ed Enrico Gamba dal titolo "Piero della Francesca e la matematica" pubblicato nella rivista: - Lettera Matematica Pristem - Centro Eleusi, Università Bocconi (Mi), Ed. Springer, Bruno Mondadori, 2006

Grazie alle sue numerose mostre personali e collettive, i suoi lavori si trovano in collezioni pubbliche e private in Italia e all'estero.

Si è interessato di Teatro e nel 1979 è stato premiato al Festival del Teatro di Pesaro per la miglior scenografia dell'opera - fiaba "Il Drago" di Evghenj Shwarz.

'Il Volo' olio, acrilico, cartapesta2004 "Il Volo" olio, acrilico, cartapesta

E' l'autore di numerosi manifesti e tra i tanti si possono menzionare quelli ufficiali delle visite del Papa Giovanni Paolo II a Fonte Avellana e a Fano, avvenute rispettivamente nel 1982 e1984. Per la visita di Fano ha dato il suo contributo di idee anche per la suggestiva sistemazione scenica del palco papale in riva al mare.

Da anni si dedica all'invenzione e costruzione di carri allegorici e mascherate al Carnevale di Fano; ha prestato particolare attenzione, in questo ambito, allo studio e sviluppo della tecnica della modellazione in gommapiuma. L'esperienza si è tradotta nel 1999 nella pubblicazione del testo illustrato dal titolo: "Modellare con la gommapiuma" e nel 2001 in un secondo volume: "La Cartapesta e il Carnevale" (L'arte della carta collata) editi entrambi dalla Fondazione della Cassa di Risparmio di Fano. Nel 2002, in collaborazione con Alberto Berardi, ha pubblicato il volume "I carri 1949-2002, Carnevale di Fano" e nel 2004 il volume "Carnevale a Fano negli anni ’20 e ’30"; nel 2005 il volume "Fano: La Piazza", questa volta in collaborazione anche con Franco Battistelli; gli ultimi tre libri editi dalla Banca di Credito Cooperativo di Fano.

I carristi viareggini più volte hanno chiesto la sua collaborazione per realizzare figure in gommapiuma. Nell'edizione 2000 del carnevale di Viareggio ha modellato 15 figure in gommapiuma per il carro allegorico di 1° categoria dal titolo "Sud chiama nord" progettato da Sergio Staino e costruito dal carrista Emilio Cinquini. Nel 2004 ha realizzato 51 costumi in gommapiuma per un carro allegorico di 1° categoria "C'eravamo tanto amati" di Simone Politi, carrista viareggino emergente, e Federica Lucchesi, classificatosi al 2° posto assoluto e al 1° per la "proprietà del colore" (Premio Antonio D'Arliano). Sempre a Viareggio nel 2005 ha collaborato con Carlo Lombardi, autore del carro di 1° categoria "In un mare di novità" e ad una maschera singola con Antonio Mastromarino. Del 2002, 2003 e 2004 sono le apprezzate mascherate in gommapiuma per il Carnevale di Arco di Trento e per la manifestazione "Notti di fiaba" a Riva del Garda. Nel 2006 per la Stagione musicale del Teatro della Fortuna ha partecipato con le sue maschere in gommapiuma al concerto dei Solisti Pro Arte Marche interpretando di Camille Saint- Saens "Il carnevale degli animali".

Tra le sue recenti creazioni con la tecnica della gommapiuma vanno ricordate:
2007: maschere di animali indossate dai danzatori del “Balletto del Sud” nella sigla del programma di Rai 2 in prima serata tv del 4 agosto dal titolo “Il cerchio della vita Galà dell’ambiente”
2008: Carnevale di Viareggio collabora con Antonio Mastromarino vincitore del concorso per le maschere isolate con “U.S.A. e getta” Pesaro Adriatic Arena per la manifestazione di chiusura del campionato nazionale di ginnastica ritmica modella un drago cinese in gommapiuma e stoffa di 18m
2008/9: collabora con il gruppo “Gommapiuma per caso” alla realizzazione di mascherate per il Carnevale di Fano
2009: Carnevale di Viareggio partecipa al concorso e firma con Antonio Mastromarino la mascherata in gruppo “Acqua in bocca”. La mascherata, di grande attualità, tratta il tema dell’energia rinnovabile ed è composta da un grande acquario in alluminio dove nuotano pesci tropicali e crostacei realizzati in gommapiuma e cartapesta, di grande effetto scenico e cromatico.
Vince il 1° premio assoluto (tra 9 mascherate concorrenti) ottiene anche il Premio Speciale della Giuria per il colore (intitolato ad Antonio D’Arliano, storico carrista del carnevale di Viareggio). Al premio speciale concorrono anche 7 carri di 1° categoria, 4 di 2° categoria, 13 mascherate isolate. Il premio speciale è stato attribuito parimerito anche ad Alessandro Avanzini vincitore del concorso dei carri di 1° categoria.
2011: al Carnevale di Fano realizza una grande mascherata in gommapiuma di 80 elementi e 5 piccoli carri dal titolo “ La cicala e la formica “, ottenendo un notevole successo di critica e di pubblico. Alla realizzazione hanno collaborato le associazioni Gommapiuma x caso e Amici di Rosciano.
Dal 2007 realizza le copertine per la collana di libri della serie “La macchia gialla” diretta da Glauco Faroni ed Alberto Berardi

Si dedica anche alla illustrazione di racconti, romanzi, saggi e riviste.

Fano: Maggio 2005 - Pierluigi Piccinetti nel suo studio (Foto Alessandro Tonti)Fano: Maggio 2005 - Pierluigi Piccinetti nel suo studio (Foto Alessandro Tonti)

Ha tenuto corsi e seminari sui seguenti temi: 1) "La tecnica della modellazione in cartapesta nella scenografia teatrale e nel Carnevale" a Fano ,Pesaro e presso l'Accademia di Macerata, 2) "La lettura dell'opera d'arte, metodologia e strumenti", corsi di aggiornamento per Maestri organizzati sia dall'IRSSAE Marche presso il terzo circolo di Fano e la scuola elementare di Saltara e dall'A.S.FOR. (Associazione Servizi Formativi) di Ferrara.

Dal 1966 al 1998 ha insegnato disegno e storia dell'arte al Liceo Scientifico e all'Istituto Magistrale e Liceo Pedagogico. Nel corso degli anni, al "Carducci", tra l'altro, ha cercato di trasmettere agli alunni i segreti della tecnica della gommapiuma e della cartapesta, impegnandosi, con il loro partecipato aiuto e quello di alcuni colleghi, nella realizzazione di grandi mascherate per il noto Carnevale dell'Adriatico di Fano.

Abita a Fano in via S . Fortunato 15 (tel 0721/866840)

Critici e giornalisti che hanno scritto del suo lavoro

Luciano Anselmi, Francesco Baldarelli, Ivana Baldassarri, Franco Battistelli, Alberto Berardi, Sergio Bertozzi, Giorgia Bucellati, Franca Calzavacca, Bruno Cantarini, Enzo Capalozza, Silvano Clappis, Giuseppe Costantini, Silvia Cuppini, Iolanda D'Annibale, Claudio Ferri, Massimo Foghetti, Marcello Francolini, Emilio Furlani, Armando Ginesi, Dante Maffia, Angelo Marcianò, Vinicio Marini, Walter Montanari (Rai Tv), Terenzio Montesi (Rai Tv), Carlo Moscelli, Nereo, Giancarlo Nicolini, Gian Mario Olivieri, Alberto Pancrazi (Rai Tv), Franco Pone, Franca Rossi, Bruno Rovinelli, Giorgio Ruggeri, Alessandro Sartori (Rai Tv), Anna Scafuri (Rai Tv), Pierluigi Scarpa, Fabrizio Schiavoni, Wilman Schiroli, Sebastiani Ilaria, Achille Severini, Massimo Zonghetti, Cristina Almerighi, Arianna Piermattei, Lucilla Tonucci, Guido Ugolini...

Articoli critici e citazioni sono apparsi sui seguenti giornali, riviste e tv

Momento Sera, L'Indice d'oro (Rivista didattica), Paese Sera, Il Resto del Carlino, Corriere Adriatico, La Nazione di Firenze, L'Avvenire, L'Ora, La Gazzetta, Il Messaggero, Il Popolo, L'Osservatore Romano, Bolaffi Arte, Il Marchigiano, Il Gazzettino dell'Umbria, Praxis Artistica, Italia Artistica Brescia, Catalogo Due torri Bologna, Fano Notiziario, Città di Fano, Il Metauro, Fano Stampa, Il Nuovo Amico, Il Giornale di Fano, Rastatter Tagheblatt 1995 (Germania), La Voce Misena, Pesaro e Urbino periodico della Provincia, Tra Spazio e Tempo Antologia di artisti marchigiani, Cronovideografie 1990, Pesaro.

E' citato con foto sul volume: "Il Papa della speranza - sui sentieri dell'uomo, Papa Giovanni Paolo II" - autori Sergio Trasatti, Arturo Mari ed. Velar (Gorle BG1986).

La Rai 3 delle Marche (servizi e interviste Rai Tv regionale e nazionale), in una serie televisiva su artisti marchigiani la Rai Tv gli ha dedicato un documentario di 20 minuti diretto dal regista Alessandro Sartori.

Inaugurazione della mostra ''La Maschera e il Carnevale''
18 Gennaio 1996 - Inaugurazione della mostra "La Maschera e il Carnevale - Baratti e Piccinetti" all'Auditorium S.Arcangelo di Fano.
(Nella foto da sinistra: Alberto Berardi, Bruno Baratti, Pierluigi Piccinetti)

Principali mostre personali e collettive di Pierluigi Piccinetti
1954 Pesaro, "Mostra del disegno infantile",(premiato) Collettiva
1956 Roma, "Mostra alla Fondazione Besso" Collettiva
1957 Tokyo, "Mostra del disegno infantile", (medaglia d'argento dell'Unesco) Collettiva
1959 Passo della Mendola (BZ), (1° premio) Collettiva
1970 Fano, Saletta Torelli Personale
1970 Pesaro, Piccola Galleria personale
1971 San Benedetto del Tronto (premiato) Collettiva
1973 Pesaro, Galleria Perugini Personale
1974 Pesaro, Galleria Perugini Collettiva
1974 Todi collettiva
1974 Spoleto, Galleria Longobarda Personale
1974 Spoleto, Galleria Longobarda Collettiva
1976 Verona Collettiva
1978 Teramo, Sala d'arte Collettiva
1979 Rimini, Galleria Malatestiana Collettiva
1979 Napoli, Palazzo Cariati, "Il figurativo alle soglie degli anni ’80", Accademia Pontano, Mostra Nazionale presentata in catalogo da Franco Solmi Collettiva
1980 Palermo, Galleria d'Arte Moderna, "Il figurativo alle soglie degli anni ’80", Mostra Nazionale presentatain catalogo da Franco Solmi Collettiva
1980 Brescia, Galleria Abba (Progetto 4) Collettiva
1980 Pesaro, Sala Laurana (Progetto 4) Collettiva
1980 Catanzaro, Biennale Mediterranea (I° premio) Collettiva
1982 Sassoferrato (AN), XXXII Premio Salvi, (premiato) Collettiva
1983 Senigallia, Palazzetto Baviera Collettiva
1984 Pesaro, Sala Laurana Personale
1987 Sassoferrato (AN), Rassegna d'Arte Sacra Collettiva
1989 Ancona, Premio Marche Collettiva
1990 Ancona, Galleria Puccini Personale
1990 Sassoferrato, XL Premio Salvi Collettiva
1990 Ancona, Loggia dei Mercanti Collettiva
1991 Senigallia, Shalimar Personale
1991 Gradara Collettiva
1991 San Leo Collettiva
1991 Mondavio (PU) Collettiva
1992 Fano, "Carnevalia" immaginario e realtà Personale
1993 Fano, Palazzo De Pili Collettiva
1995 Rastatt (Germania) Collettiva
1996 Fano "Carnevalarte ’96, Pierluigi Piccinetti e Bruno Baratti" Collettiva
1998 Pesaro, Punto Arte Perugini, "Gli acquerelli di Piccinetti" Personale
1999 Ancona, Galleria Puccini, "Il volto e il ritratto" Collettiva
1999 Fano, Galleria Gasparelli "Pierluigi Piccinetti e Alessandro Tonti" Collettiva
2000 Senigallia, Galleria Area Arte, "la natura Morta" Collettiva
2006 Galleria RM12 di Rimini Personale
2009 “23 artisti italiani” a Vilnius (Lituania, una delle capitali Europee della cultura 2009) organizzata da Art Gallery Santa Teresa di Fano e l’Associazione Culturale Nautartis di Gubbio Collettiva
1971 - 2009 Accolta dei XV Collettiva